L’estate a Champorcher da Revivre Village

La Valle di Champorcher (Valle d’Aosta) è sicuramente l’angolo più selvaggio e puro di tutta la Valle d’Aosta in quanto questa vallata non ha subito il grande sviluppo urbanistico che ha contraddistinto le grandi mete turistiche valdostane.
Qui troverai caratteristici villaggi in legno e pietra arroccati sui crinali, piccole strutture ricettive e ristoranti a conduzione familiare. Le baite di Revivre Village si integrano in questo paesaggio, tra pietra e legno.

La protagonista assoluta dell’estate nella Valle di Champorcher è, senza ombra di dubbio, la natura.

In estate perderai il tuo sguardo nelle mille sfumature di verde dei boschi, delle foreste e delle praterie di montagna. Ti stupirai del silenzio, ti inebrierai del profumo dei fiori di montagna, potrai rilassarti davanti ad oltre 60 laghi alpini e ricaricare le tue energie ammirando cascate e torrenti tumultuosi.

 

IL RESPIRO DELL’ESTATE

L’estate è quel momento dell’anno dove, contemplando la natura, ogni giorno sembra essere diverso. È possibile osservare il suo evolversi, il suo lento mutare giorno dopo giorno, ora dopo ora.

Ci piace pensare all’estate come un lunghissimo inspiro e un altrettanto lungo espiro: un’incredibile ossigenazione ed esplosione di energia. L’inspiro inizia a giugno, vede il suo culmine a metà luglio e poi lentamente tutto entra nella fase di espirazione con l’avanzare di agosto e l’arrivo di settembre.

VALLE DI CHAMPORCHER: GIUGNO TRA TEMPERATURE MITI, RIFUGI ED ANIMALI

Possiamo definire il mese di giugno come la primavera della montagna. Trovandoci in quota, la stagione invernale dura molto di più rispetto alla collina o alla pianura.
In giugno le praterie si vestono di un tenero verde e di un giallo solare. Questo è il periodo in cui fiorisce il tarassaco (regalandoci uno spettacolo degno di un quadro impressionista) e potrai ammirare i torrenti nella loro massima portata grazie allo scioglimento delle nevi sulle cime delle montagne (la loro potenza genera incredibili cascate!).

In giugno aprono i primi rifugi ed è possibile fare escursioni fino ai 2500m di altitudine. Questo è anche uno dei periodi migliori dove poter osservare la marmotta, il camoscio e lo stambecco perché gli animali non sono ancora saliti in alta quota e non vengono disturbati da un afflusso turistico più intenso.

A partire da giugno, se lo desideri, potrai esplorare i tanti sentieri in compagnia dei nostri asinelli Geppo e Martino. Per noi sarà un piacere organizzare l’escursione someggiata più adatta a te.

 

LUGLIO, CHAMPORCHER E LE  ESCURSIONI A 3000M

In Luglio il giallo del tarassaco lascia il posto al blu e viola delle genzianelle e dei non ti scordar di me. Tutto si trasforma davanti ai nostri occhi.

I boschi sono incredibilmente gonfi di un verde accesso che regala calma e pace al tuo sguardo. I torrenti si quietano dando la possibilità – ai più impavidi – di un tuffo nelle loro fresche acque.

Le temperature miti hanno ormai sciolto tutte le nevi ed è quindi possibile avventurarsi sulle cime della vallata che, superando la quota di 3000m, ti offriranno uno sguardo unico su tutta la Valle d’Aosta. Sulle vette di Champorcher avrai la sensazione di essere su un’incredibile terrazza panoramica: davanti a te il Gran Paradiso, il Monte Bianco, il Cervino e il Massiccio del Rosa.

Gli escursionisti esperti potranno salire in autonomia sul Mont Glacier, dove dai suoi 3150 metri nelle giornate limpide lo sguardo può raggiungere la città di Torino.

 

AGOSTO ALL’INSEGNA DELLA TRANQUILLITÀ

Il verde dei boschi inizia a farsi piu intenso e profondo inoltrandoci nel mese di Agosto: stiamo esplorando infatti  la fase  di espiro della nostra estate.

Nonostante agosto sia il mese più gettonato dai vacanzieri, questa vallata non subisce l’invasione del turismo di massa. I sentieri di montagna sono sempre percorribili senza il timore di trovare intasamenti di escursionisti. Il frequentatore tipico di questa vallata – grazie alla natura intrinseca del luogo – è generalmente un turista consapevole, attento e gentile nei confronti della natura.

CHAMPORCHER: SETTEMBRE IL MESE PREFERITO DAGLI ESCURSIONISTI

Con l’inizio di settembre il verde delle praterie di alta montagna inizia a lasciare il posto alle sfumature del giallo e del marrone. Intorno ai 2500 metri l’autunno bussa alla porta regalandoci cornici di contrasti e momenti dove il tempo sembra smettere di esistere.

Nelle quote più basse regna ancora il verde e grazie all’inclinazione del sole, tipica di questo periodo dell’anno, il sottobosco si riempie di luce e di forme straordinarie.

A detta di molti settembre nella Valle di Champorcher e nel Parco del Mont Avic è il mese migliore per l’escursionismo, forse perché il cielo di settembre si tinge di quell’incredibile azzurro che ci spinge a stare all’aperto e goderci il più possibile gli ultimi momenti della bella stagione.

I LUOGHI DA VISITARE IN ESTATE NELLA VALLE DI CHAMPORCHER

Fino a questo momento abbiamo voluto raccontare l’estate con colori, dettagli e sensazioni in modo da farti esplorare con l’immaginazione questa valle selvaggia. Se le nostre descrizioni ti hanno conquistato, allora sarai felice di sapere che abbiamo raccolto quattro esperienze che – secondo noi – sono assolutamente da non perdere:

1- Esplorare il Parco del Mont Avic in estate
La riserva naturale del Parco del Mont Avic è una delle attrattive principali della Valle di Champorcher. Potrai avventurarti su sentieri ad anello che ti permetteranno, in giornata, di ammirare alcuni tra i laghi più famosi della valle. Per citarne alcuni: il lago Muffè, il lago Bianco, il lago Cornuto, il lago Nero, il Gran Lago… e molti altri!

Visitare il Parco è un’esperienza alla portata di tutti. Consigliamo di iniziare la tua esperienza partendo dal centro visitatori dove il personale ti consiglierà, le escursioni più adatte in base alla tua preparazione.
Se stai cercando maggiori informazioni sul Parco del Mont Avic, allora ti farà piacere leggere il nostro articolo “Il Parco Naturale del Mont Avic”.

IL CONSIGLIO: imperdibile l’escursione verso il Lago Miserin, uno dei luoghi più incantevoli di tutta la Valle d’Aosta!

2- Il Vallone dell’Alleigne
Una valle all’interno della Valle di Champorcher, un luogo che si può definire semplicemente magico.

La biodiversità di fauna e flora, unica in tutta la Valle d’Aosta, ti farà compiere un’esperienza paragonabile ad un tour nella giungla tropicale. Le alte conifere fanno a gara nel conquistarsi il cielo ed il sottobosco è così ricco di flora che i tuoi occhi non sapranno dove posarsi (nel frattempo le fragoline di bosco ed i mirtilli addolciranno il tuo palato!). Lasciati guidare dalla melodia dell’acqua, segui il torrente Bois alla ricerca delle sue cascate e delle piccole lagune dai colori cristallini. 

Sull’apice del Vallone dell’Alleigne, i laghi Vercoche e Chilet sembrano toccare il cielo e ti regaleranno quella sensazione di vittoria e conquista che solo la montagna sa donare.

IL CONSIGLIO: se saprai passeggiare in atteggiamento di silenzio potrai stupirti della presenza del capriolo e dei tanti scoiattoli. Incontrarli sarà un’esperienza che rimarrà impressa nella tua memoria.

 

3- Les Balades des Villages

Il modo migliore per apprezzare l’architettura del luogo e immergersi nella vita di un tempo è sicuramente quello di percorrere i tre anelli della Balades des Villages: tre percorsi studiati per grado di difficoltà che si sviluppano lungo tutta la Valle di Champorcher.
Questi anelli ti permetteranno di scoprire i tantissimi villaggi arroccati sui crinali e nascosti nei boschi. Un modo insolito di vivere la montagna, una nuova esperienza immersiva tra storia, natura e cultura.

4- E quando giunge la notte… 

La Valle di Champorcher è definita il secondo miglior luogo della Valle d’Aosta per l’osservazione della volta celeste.
Grazie all’assenza di inquinamento luminoso e alla sua ubicazione, nelle notti di luna nuova, scoprirai un firmamento che ti lascerà a bocca aperta. Protagonista la Via Lattea e le tante costellazioni estive.

Non dimenticare di chiederci quali sono i punti migliori dove osservare le stelle. Sapremo darti tutte le indicazioni per rendere speciale la tua notte sotto le stelle.

Alzando gli occhi al cielo, con un pochino di pazienza, ci sarà sicuramente una stella cadente che ti inviterà a formulare il tuo desiderio e coronare la tua vacanza con gioia e speranza.